Vieni alla Maddalena

Vai alla home page Vai al sito Val Sangone turismo Vai al sito Turismo Torino - Rifugio Amico Vai al sito Yes Torino Hotel
La Madlena

 
ORARIO

dal mercoledì al venerdì (11-18)
 
SABATO e DOMENICA (10-19)

LUNEDÌ E MARTEDÌ CHIUSO
 

Coordinate GPS
LATITUDINE     45°01'44.54
LONGITUDINE  07°18'12.29
logo Ecomuseo alta Val Sangone

Galleria di immagini della Madlena

Perch un rifugio alla Maddalena

L'apertura del rifugio la Madlena si inserisce un progetto più ampio di rilancio turistico delle Montagne di Giaveno. Un turismo verde, basato sul rispetto e la curiosità verso la natura.

Un rifugio può dare ospitalità ai visitatori nel senso più ampio del termine: offre servizio bar, ristorante, pernottamenti e soggiorni in pensione completa. Con esso si è voluta creare una struttura sempre aperta che fungesse anche da punto di ritrovo per gli abitanti delle borgate che si incontrano tutti i pomeriggi per la classica partita a carte.

Poco per volta si sta cercando di riaprire la rete sentieristica che neanche 50 anni fa collegava le centinaia di borgate sparse in queste montagne.
Contestualmente all'apertura della struttura si è pensato di avviare attività didattiche al suo interno, vista la sua particolare collocazione geografica.

Dopo 4 anni possiamo quindi dire di aver percorso un po' di strada: alcuni sentieri sono tornati ad essere percorribili e percorsi, ogni anno migliaia di visitatori si recano al Rifugio, sono in atto progetti concreti per lavorare sul territorio.
Occorre tempo, pazienza, devozione: noi crediamo in un turismo sostenibile che migliori il paesaggio e la qualità della vita di chi abita queste montagne. Naturalmente ciò non può avvenire nel giro di pochi anni e da qualche parte bisogna pur sempre iniziare!

Borgata BaroneL'ambiente ed il paesaggio che circondano la Madlena

Il Rifugio è situato a 761 metri di altitudine, alle pendici del Monte Aquila, a sette chilometri dal centro di Giaveno ed è comodamente raggiungibile da auto e pullman.
Per inquadrare il contesto naturalistico è importante collocarlo anche dal punto di vista storico-sociale.

Fino ai primi anni del '900 la Maddalena era il fulcro di diverse attivitàproduttive legate alla pastorizia, all'agricoltura ed allo sfruttamento dei boschi (produzione di carbone, legna da ardere, castanicoltura).

Negli anni cinquanta, con l'avvio dell'industrializzazione e con la costruzione di nuove fabbriche in pianura si avviò quel processo di spopolamento che portò all'abbandono delle nostre montagne.
Conseguenza di ciò fu il rimboschimento della fascia montana con il conseguente cambiamento del paesaggio: intere borgate furono sommerse dal bosco ed i sentieri scomparvero: i boschi oggi raggiungono un'estensione che non avevano più dal Settecento.

Il Rifugio è quindi attorniato da un rigoglioso bosco misto composto in prevalenza da castagni, faggi, betulle, noccioli, sambuchi, pini silvestri e qualche larice. Il bosco è altres popolato da caprioli, cinghiali, volpi e tassi oltre che da rapaci di diverse specie, alcuni dei quali trovano riparo nelle case in pietra abbandonate.

L'Associazione ValSangone Turismo

Nasce nel Marzo 2006 con la finalitàdi partecipare attivamente alle iniziative per lo sviluppo turistico del Comune di Giaveno e della Val Sangone, e per attivare una serie di progetti finalizzati al recupero sociale ed ambientale delle borgate giavenesi e del territorio collegato.

Alla base della costituzione dell'associazione c'è la passione per il territorio nel quale viviamo ed al cui servizio intendiamo mettere non solo il nostro impegno ma anche la nostra professionalità, proveniente da esperienze e studi specifici in ambito turistico, umanistico, scientifico e naturalistico.
Oggi tra le attività dell'Associazione ValSangone Turismo c'è la gestione del Rifugio LA MADLENA.

La nostra gestione ha l'obiettivo di far conoscere questa struttura come un polo didattico per le scuole, come luogo di incontri, eventi e ristorazione a base di prodotti locali e naturali, punto di partenza per escursioni, luogo di vacanza per gruppi, famiglie, amanti della tranquillità e della natura. Un luogo dove natura, conoscenza e tradizione trovano la loro naturale unione.
Un luogo che è il punto di partenza per la realizzazione degli obiettivi societari, cos come dettagliati nell'art.2 del nostro Statuto.
L'associazione annovera oggi 130 soci interessati alle nostre iniziative sportive e culturali.