Vai alla home page Vai al sito Val Sangone turismo Vai al sito Turismo Torino - Rifugio Amico Vai al sito Yes Torino Hotel
La Madlena

 
ORARIO

dal mercoledì al venerdì (11-18)
 
SABATO e DOMENICA (10-19)

LUNEDÌ E MARTEDÌ CHIUSO
 

Rifugio Escursionistico de La Madlena: ex-scuola di borgata.

L'edificio che ora ospita il rifugio stato ricavato da un' ex-scuola costruita nei primi anni del '900 quando le borgate di Giaveno erano pi popolose del capoluogo e si era presentata la necessit di una scuola per i numerosi bambini presenti.
Venuta meno la scuola negli anni '70 il Comune ha deciso di far rivivere la struttura e con essa l'intera frazione, destinandola ad accogliere turisti, gruppi scuole ed escursionisti. Cos nell'aprile del 2006, dopo un'attenta e curata ristrutturazione che ha interessato ogni parte dell'edificio, stato inaugurato il Rifugio.

Il rifugio stato intitolato a Don Fernando Demarchi, scomparso nel marzo 2005, dopo pi di venti anni di missione pastorale presso la Parrocchia di Maddalena e Pontepietra.

Una classe della scuola della Maddalena

La chiesa della Maddalena in una stampa d'epoca

L'Autu Mundu.

Ci stiamo documentando sul motivo per il quale queste zone vengano chiamate l'autu mundu.

Una prima spiegazione è venuta dalla lettura del libro di Paola Vai "Le borgate montane di Giaveno: un viaggio nella storia", dove al cap. VIII che tratta la parlata delle borgate montane di Giaveno, è pubblicata parte di una intervista a Rosa Guglielmino di Borgata Fusero.
« Alla Maddalena si parla alla moda d n'aoutou moundou. A dioun parei, an tra cou moundou si e ca da Madlena a rou toute, aloura n'aoutou moundou! (alla moda dell'altro mondo. Dicono cos, tra questo mondo e la Maddalena succede di tutto, allora un altro mondo!) E anche la lingua... tutto diverso il parlare dal Fusero alla Maddalena. »